You are here: Home » Registri Professionali

Registri Professionali

registriPer tutelare i consumatori, promuovere la conoscibilità e garantire la trasparenza del mercato dei servizi professionali, è stata adottata la Legge 14 gennaio 2013, n.4, che disciplina le professioni non regolamentate. La legge coinvolge tutte quelle professioni non organizzate in ordini o collegi, definite come attività economiche anche organizzate, volte alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitabile abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale, che però non risultano riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi.

I registri AINI

Come da disposizioni della Legge n. 4 del 14 Gennaio 2013 (G.U.n.22 26 Gennaio 2013),

L’Associazione AINI ha istituito due Registri Professionali distinti:

  • Uno per “Naturopati Specializzati in Naturopatia per l’Infanzia” (riproducendo fotocopia dell’Attestato di formazione in Naturopatia con monte ore minimo di 1200 ore).
  • Uno per “Operatori Esperti in Naturopatia per l’Infanzia” (Per coloro che sono privi di precedente formazione in Naturopatia secondo i parametri della Legge n. 4 del 14 Gennaio 2013 – G.U.n.22 26 Gennaio 2013).
Per iscriversi al RINI (Registro interno AINI): dopo aver concluso il Corso e discusso la Tesi, l’Aspirante Socio deve superare un test scritto di idoneità e un colloquio con il Presidente. Verserà o perfezionerà  la quota associativa, per l’Anno in corso , diventando Associato Ordinario dell’AINI. VAI ALLA MODULISTICA

Professioni non regolamentate

In base all’articolo 1 di questa legge, per «professione non organizzata in ordini o collegi», di seguito denominata «professione», si intende l’attività economica, anche organizzata, volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitata abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale, o comunque con il concorso di questo, con esclusione delle attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie e delle attività e dei mestieri artigianali, commerciali e di pubblico esercizio disciplinati da specifiche normative.

Autoregolamentazione volontaria

Secondo l’ art.6  la presente legge promuove l’autoregolamentazione volontaria e la qualificazione dell’attività dei soggetti che esercitano le professioni di cui all’art. 1, anche indipendentemente dall’adesione degli stessi ad una delle associazioni.

Risorse scaricabili

G.U.n.22 26 Gennaio 2013

Disposizioni OMS 2003

Disposizioni in materia di professioni non regolamentate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *